.
Annunci online

controaliseo [il blog di Ugo Centi]
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Il sito che si sta visitando utilizza cookies, anche di terze parti, per tracciare alcune preferenze dei visitatori e per migliorare la visualizzazione.

Clicca qui per leggere l'informativa

e qui per l'informativa del gestore

 

Avviso al lettore: questo blog non è una testata giornalistica. Scrive solo ciò che vuole l'autore, cioè io. Esso è solo il portavoce delle mie opinioni. Il che non è poco, dal mio punto di vista, naturalmente!

Il presente blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque nel sito di Letterando acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.Fai clic per saperne di piùEsci
Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e... - Garante Privacy Garante per la protezione dei dati personali - Italian Data Protection Authority DPA garanteprivacy.it

12 settembre 2015
SOCIETA'
Sarà, ma i sindaci hanno tanto potere

Se uno ci va a far caso, eleggere un sindaco, un qualsiasi sindaco, equivale in qualche modo a “privatizzare” i Comuni. Tu voti un privato cittadino e quello, in sostanza, per cinque o dieci anni fa quello che vuole. Certo, lo fa nel rispetto delle leggi, che sono comunque molto generose in Italia nei confronti dei poteri dei sindaci. Cioè, un privato cittadino qualsiasi, per il solo fatto di aver ricevuto un certo numero di voti, è – di fatto – il gestore assoluto di beni pubblici. Non c’è nemmeno il controllo che può avere un amministratore delegato dal proprietario di una azienda privata. Quello, infatti, può essere licenziato. Un sindaco no.




permalink | inviato da controaliseo il 12/9/2015 alle 18:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  




IL CANNOCCHIALE