Blog: http://controaliseo.ilcannocchiale.it

Sarà, ma i sindaci hanno tanto potere

Se uno ci va a far caso, eleggere un sindaco, un qualsiasi sindaco, equivale in qualche modo a “privatizzare” i Comuni. Tu voti un privato cittadino e quello, in sostanza, per cinque o dieci anni fa quello che vuole. Certo, lo fa nel rispetto delle leggi, che sono comunque molto generose in Italia nei confronti dei poteri dei sindaci. Cioè, un privato cittadino qualsiasi, per il solo fatto di aver ricevuto un certo numero di voti, è – di fatto – il gestore assoluto di beni pubblici. Non c’è nemmeno il controllo che può avere un amministratore delegato dal proprietario di una azienda privata. Quello, infatti, può essere licenziato. Un sindaco no.

Pubblicato il 12/9/2015 alle 18.3 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web